Risultati nell'archivio di nichivendola.it per: Aprile 2009
30 Aprile 2009, 09:16

Vendola: niente assessori ma pacifisti, gay e operai

da La Gazzetta del Mezzogiorno del 30.4.09. Di Alessandra Flavetta Gaz Mez - Formato: application/pdf

30 Aprile 2009, 09:11

Le Liste di Sinistra e Libertà

Le liste di ‘Sinistra e Libertà' per le prossime elezioni europee sono state composte sulla base di un criterio fortemente innovativo: quello di lasciare ampio spazio a voci e personalità provenienti dalla società, donne e uomini fortemente impegnati nella difesa dei diritti sociali e civili, dell'ambiente, della libertà e della centralità del lavoro, limitando al massimo la componente proveniente dai partiti. Questo criterio risponde nei fatti all'esigenza, avvertita da tutti dopo le ultime elezioni politiche, di uscire dalle stanze chiuse dei partiti politici per iniziare a ricostruire una sintonia politica e, persino emotiva, con la società italiana e con il vastissimo popola della sinistra, oggi privo di rappresentanza nel Parlamento nazionale.
A parte i parlamentari europei uscenti (Alessandro Battilocchio, Monica Frassoni, Josef Kusstatshcer, Pia Locatelli e Roberto Musacchio) alcuni leader delle diverse forze politiche, a partire da Nichi Vendola, candidato in tutte le circoscrizioni, Claudio Fava in 3 circoscrizioni, Marco di Lello al sud e Umberto Guidoni al centro, che hanno dato vita al progetto di Sinistra e Libertà, nelle liste non figurano dunque esponenti di partito, ma figure importanti del pacifismo  come Lisa Clark (Beati i costruttori di pace) e Giuliana Sgrena (giornalista de il Manifesto), del movimento gay, come Imma Battaglia e Alessandro Zan (ArciGay), del vasto fronte che in Italia ed in Europa si batte in difesa delle garanzie e contro la tortura e gli abusi, come Mauro Palma (presidente del Comitato Ue contro la tortura, già presidente di Antigone), del movimento che, sin dallo scorso autunno contrasta la controriforma della scuola progettata dal ministro Gelmini come Simonetta Salacone, e di quello che si batte per fermare la deriva integralista in cui è scivolato il nostro paese come l'endocrinologo Carlo Flamigni.
L'ex sindaco di Cosenza Eva Catizzone è scesa in campo con sinistra e libertà per restituire centralità nella sinistra italiana nel Meridione, che è, probabilmente, la principale risorsa del nostro paese, ed in particolare dal puntoi di vista delle donne del Sud; il leader del ‘Partito pirata' Alex Bottoni, infine, rappresenta il vasto e crescente movimento che si è costituito nella rete ed intorno alla rete contro il copyright. Abbiamo cercato di dare rappresentanza diretta alla migliore cultura di questo paese con la candidatura della scrittrice per l'infanzia Bianca Pitzorno, del direttore di Linus Michele Dellai, di Bebo Storti e dell'ex rettore dell'Istituto universitario di Architettura di Venezia, Mario Folin.
Particolarmente significativa è infine la presenza del disegnatore Sergio Staino, che ha accettato di candidarsi nelle nostre liste come gesto a favore non solo di Sinistra e Libertà ma della ricostruzione di un vasto fronte democratico e di sinistra. Elenco candidati - Formato: application/vnd.ms-excel

Da sinistraeliberta.eu

30 Aprile 2009, 09:11

Le Liste di Sinistra e Libertà

Le liste di ‘Sinistra e Libertà' per le prossime elezioni europee sono state composte sulla base di un criterio fortemente innovativo: quello di lasciare ampio spazio a voci e personalità provenienti dalla società, donne e uomini fortemente impegnati nella difesa dei diritti sociali e civili, dell'ambiente, della libertà e della centralità del lavoro, limitando al massimo la componente proveniente dai partiti. Questo criterio risponde nei fatti all'esigenza, avvertita da tutti dopo le ultime elezioni politiche, di uscire dalle stanze chiuse dei partiti politici per iniziare a ricostruire una sintonia politica e, persino emotiva, con la società italiana e con il vastissimo popola della sinistra, oggi privo di rappresentanza nel Parlamento nazionale.
A parte i parlamentari europei uscenti (Alessandro Battilocchio, Monica Frassoni, Josef Kusstatshcer, Pia Locatelli e Roberto Musacchio) alcuni leader delle diverse forze politiche, a partire da Nichi Vendola, candidato in tutte le circoscrizioni, Claudio Fava in 3 circoscrizioni, Marco di Lello al sud e Umberto Guidoni al centro, che hanno dato vita al progetto di Sinistra e Libertà, nelle liste non figurano dunque esponenti di partito, ma figure importanti del pacifismo  come Lisa Clark (Beati i costruttori di pace) e Giuliana Sgrena (giornalista de il Manifesto), del movimento gay, come Imma Battaglia e Alessandro Zan (ArciGay), del vasto fronte che in Italia ed in Europa si batte in difesa delle garanzie e contro la tortura e gli abusi, come Mauro Palma (presidente del Comitato Ue contro la tortura, già presidente di Antigone), del movimento che, sin dallo scorso autunno contrasta la controriforma della scuola progettata dal ministro Gelmini come Simonetta Salacone, e di quello che si batte per fermare la deriva integralista in cui è scivolato il nostro paese come l'endocrinologo Carlo Flamigni.
L'ex sindaco di Cosenza Eva Catizzone è scesa in campo con sinistra e libertà per restituire centralità nella sinistra italiana nel Meridione, che è, probabilmente, la principale risorsa del nostro paese, ed in particolare dal puntoi di vista delle donne del Sud; il leader del ‘Partito pirata' Alex Bottoni, infine, rappresenta il vasto e crescente movimento che si è costituito nella rete ed intorno alla rete contro il copyright. Abbiamo cercato di dare rappresentanza diretta alla migliore cultura di questo paese con la candidatura della scrittrice per l'infanzia Bianca Pitzorno, del direttore di Linus Michele Dellai, di Bebo Storti e dell'ex rettore dell'Istituto universitario di Architettura di Venezia, Mario Folin.
Particolarmente significativa è infine la presenza del disegnatore Sergio Staino, che ha accettato di candidarsi nelle nostre liste come gesto a favore non solo di Sinistra e Libertà ma della ricostruzione di un vasto fronte democratico e di sinistra. Elenco candidati - Formato: application/vnd.ms-excel

Da sinistraeliberta.eu

28 Aprile 2009, 16:48

Don Tonino Bello

La puntata 'Don Bello' di 'La storia siamo noi' è dedicata a Don Tonino Bello, indimenticato vescovo di Molfetta, in occasione del sedicesimo anniversario della sua morte.Nel corso della trasmissione video tratti da materiale di archivio delle teche Rai, alcuni di essi inediti, e una testimonianza di Nichi Vendola.

Don tonino Bello

28 Aprile 2009, 16:48

Don Tonino Bello

La puntata 'Don Bello' di 'La storia siamo noi' è dedicata a Don Tonino Bello, indimenticato vescovo di Molfetta, in occasione del sedicesimo anniversario della sua morte.Nel corso della trasmissione video tratti da materiale di archivio delle teche Rai, alcuni di essi inediti, e una testimonianza di Nichi Vendola.

Don tonino Bello

Precedenti

Sostienici con una donazione

Dona

Iscriviti alla newsletter

Contatti

SEL

via Arenula, 29
00186 Roma
TEL. +39 06 44700403
FAX. +39 06 4455832
selnazionale@sxmail.it

Email

Redazione
redazione@nichivendola.it

Link

Sinistra Ecologia Libertà
www.sinistraecologialiberta.it