Risultati nell'archivio di nichivendola.it per: Settembre 2014
30 Settembre 2014, 23:24

Frottole e propaganda

Da parte del presidente del consiglio Matteo Renzi non c'è nessuna idea precisa di lotta alla precarietà. Semplicemente una indicazione retorica affinché si possa coprire l'oggetto vero di cio' che si sta facendo: si sta portando a compimento il processo di precarizzazione globale del mercato del lavoro. E' una vergogna ed è uno scandalo nei giorni in cui i dati della disoccupazione, e di quella giovanile, continuano a dichiarare il fallimento delle politiche che negli ultimi vent'anni sono state perseguite da diversi governi. Sono una favola quelle politiche che dicono che "più si precarizza il lavoro, più si toglie diritti e reddito al lavoro subordinato e più si fa competizione". E' dimostrato che non è vero. Ci sono premi Nobel per l'economia che irridono a questa frottola. E in Italia, sotto una nube tossica di propaganda e demagogia, per una scelta che io considero scandalosa, si consegna lo scalpo di cio' che resta della civiltà del lavoro. L'articolo 18 dello Statuto dei diritti dei lavoratori sanziona il comportamento illegittimo di un imprenditore che dovesse licenziare senza giusta causa. Era il compimento di un principio che vedeva la repubblica democratica fondata sul lavoro. Se il lavoro torna a essere merce, e il lavoratore o la lavoratrice ricattabili allora vuol dire che stiamo facendo una grande innovazione, ma con la testa rivolta all'Ottocento.
24 Settembre 2014, 09:18

Taranto

Ho scritto una lettera a Matteo Renzi sul futuro del porto e della città di Taranto, alla luce dei ritardi nella realizzazione delle opere infrastrutturali strategiche e delle criticità relative alla situazione occupazionale dei lavoratori, affinché possa valutare l’opportunità di una urgente convocazione a Roma di tutte le parti coinvolte per esercitare una quanto mai incisiva azione di mediazione a recupero della normalità in un quadro di rispetto dei reciproci obblighi assunti dagli attori della vicenda. Le agitazioni dei lavoratori ormai in Cassa Integrazione da più di due anni, la decisione del terminalista di spostare anche l’ultima rotta transoceanica dal Porto di Taranto al Porto del Pireo, interrompendo di fatto qualsiasi attività operativa sul Terminal, le comprensibili istanze dell’Autorità Portuale di porre al terminalista condizioni e garanzie di operatività, stanno determinando delle frizioni che potrebbero facilmente degenerare in una irreversibile rottura. L'obiettivo inderogabile dell’incontro sarà quello di confermare la volontà comune a proseguire nel percorso intrapreso, attraverso la rassicurazione che le legittime aspettative di tutti verranno soddisfatte attraverso l’impiego delle ingenti risorse disponibili, fondamentali per il rilancio della crescita e dello sviluppo di una realtà già pesantemente colpita.
22 Settembre 2014, 17:13

Lavoro e libertà

Mi rivolgo al Partito Democratico prima che la polemica e il conflitto ci porti veramente in direzioni opposte. La riforma del mercato del lavoro è un tema troppo delicato per essere affrontato con annunci, con spot propagandistici e con l'idea che la modernità consista nell'idea della cancellazione dei diritti e dell'articolo 18.
L'appello che rivolgo al Pd è a comprendere fino in fondo che qui si tratta di cancellare la relazione che c'è tra il lavoro e la libertà, tra il lavoro e la dignità delle persone.
Tornare indietro, uscire dal '900, per precipitare di nuovo nell'800 significa cancellare il senso della sinistra. La sinistra esiste per mettere insieme queste parole: il lavoro e la libertà.
Per questo non siamo dentro un importante passaggio della cronaca poliica, siamo dentro un passaggio della storia del nostro Paese.
Prima di avventurarsi in quel vicolo cieco che è la cancellazione dell'articolo 18, io spero che 'dalle parti' del Partito Democratico riflettano molto attentamente sulle conseguenze che questo atto potrà determinare.
20 Settembre 2014, 07:23

Il sogno della destra

'Caro Renzi tu ti accingi a realizzare il grande sogno della destra politica ed economica: abbattere tutte le regole che danno dignità e diritti a chi è nel mondo del lavoro. Lo fai con un argomento che è sgradevole e insopportabile, evochi i mancati diritti dei precari...'Così Nichi nella videolettera al Premier Renzi sulla riforma del mercato del lavoro.
Guarda il video
18 Settembre 2014, 10:42

Giorni vuoti

Ho l'impressione che siamo ancora alla produzione di annunci, al tentativo di dilazionare il tempo della verifica, il rapporto tra promesse e realizzazioni e il tutto è abbastanza mortificante. Nella girandola propagandistica, che assorbe tanta parte degli abilissimi sforzi comunicativi del premier, quello che fa veramente fatica ad emergere è il senso del cammino reale, al di là dal passo dopo passo, dove comincia realmente il cambiamento.
Il cambiamento è sempre gigantesco ma è dietro l'angolo, ed è sempre ad un metro o a un chilometro più in là. Oggi siamo a 206 giorni di scarse realizzazioni e il fatto che si sia passati dai cento ai mille giorni sembra un tentativo per spostare in avanti la verifica della realtà.
Precedenti

Sostienici con una donazione

Dona

Iscriviti alla newsletter

Contatti

SEL

via Arenula, 29
00186 Roma
TEL. +39 06 44700403
FAX. +39 06 4455832
selnazionale@sxmail.it

Email

Redazione
redazione@nichivendola.it

Link

Sinistra Ecologia Libertà
www.sinistraecologialiberta.it